COMUNICATI STAMPA

Il MoVimento 5 Stelle dona 25mila euro al Comune di Trapani

Il MoVimento 5 Stelle dona 25mila euro al Comune di Trapani 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si è svolta ieri la consegna ufficiale al Comune di Trapani dei 25mila euro donati dal MoVimento 5 Stelle siciliano che andranno a finanziare cinque opere per la città realizzate da artisti di fama mondiale. Le cinque opere, nell’ambito dell’iniziativa che è stata definita “progetto TRAP” saranno realizzate in punti strategici della città: dai prospetti del cimitero comunale che si affacciano sul Lungomare, al quartiere San Giuliano, fino agli interventi nel quartiere Fontanelle.

Sono particolarmente orgoglioso di questa iniziativa, resa possibile grazie alle restituzioni dei deputati del MoVimento 5 Stelle Sicilia – che ringrazio insieme alle consigliere comunali di Trapani Chiara Cavallino e Francesca Trapani – che incarna in pieno lo spirito del MoVimento. Dal nostro ingresso nelle Istituzioni abbiamo rinunciato a parte dei nostri stipendi, restituendoli alla collettività, con diverse iniziative. Questa donazione prescinde da qualsiasi colore politico ma si pone come unico obiettivo quello di finanziare interventi concreti, opere di artisti internazionali che andranno ad abbellire la nostra splendida città.

Fondamentale prorogare il Superbonus almeno a tutto il 2023

Fondamentale prorogare il Superbonus almeno a tutto il 2023 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Abbiamo quasi 70 miliardi da spendere per la transizione ecologica del Paese. In questa direzione nessuna misura riesce ad essere efficace come il Superbonus 110% che consente a chiunque di rendere le proprie abitazioni sostenibili sotto il punto di vista energetico e più moderne praticamente a costo zero.

Una misura in grado di generare dall’inizio dell’anno un incremento di 6,2 miliardi di fatturato rilanciando il settore dell’edilizia in crisi da anni.

Per tutti questi motivi proroga del Superbonus deve essere un imperativo categorico per questo Governo. E come più volte ribadito ci aspettiamo di trovarla già nel testo iniziale della prossima Legge di Bilancio. Non possiamo tornare indietro.

Pubblicate le graduatorie del bando “Sport e Periferie”: 3 progetti finanziati in provincia di Trapani

Pubblicate le graduatorie del bando “Sport e Periferie”: 3 progetti finanziati in provincia di Trapani 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

È stata pubblicata la graduatoria definitiva del bando “Sport e Periferie”, l’iniziativa fortemente voluta e promossa dal Governo Conte nel 2020 grazie a uno stanziamento di 140 milioni di euro per la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; la diffusione di attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti; il completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale.

Alla Sicilia oltre 30 milioni di euro, di cui più di 2 milioni a finanziamento di tre progetti di Comuni della provincia di Trapani: Mazara del Vallo (700.000€), Partanna (699.425,89€) e Salemi(697.508,61€).

È sempre un’ottima notizia quando si investe sui nostri territori, ancor di più quando lo si fa per i nostri giovani e per promuovere progetti serventi attività di grande valore culturale e sociale, come lo Sport. Il Governo Conte e il M5S hanno sempre dimostrato di non volere lasciare indietro nessuno. E questo provvedimento ne è l’ennesima prova: ingenti risorse destinate alle aree più depresse e svantaggiate del Paese, molte delle quali nel Mezzogiorno, dove lo sport può costituire l’unica ancora di salvezza per sottrarre migliaia giovani alla criminalità organizzata. Molti degli atleti che hanno trionfato ultime Olimpiadi e Paralimpiadi ci hanno ricordato come lo sport a volte possa cambiarti la vita. Anche per questo non posso che essere particolarmente orgoglioso di questa iniziativa che mira a restituire ai cittadini tanti indispensabili luoghi di aggregazione sportiva.

Ecco la Graduatoria degli interventi finanziati e non finanziati con indicazione del punteggio totalizzato.

Impedito imbarco a nucleo familiare con figlio disabile: presentata interrogazione parlamentare

Impedito imbarco a nucleo familiare con figlio disabile: presentata interrogazione parlamentare 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Ho deciso di  presentare un’interrogazione parlamentare per far luce su un grave  episodio che ha coinvolto una famiglia in viaggio con un familiare con  grave disabilità che la scorsa settimana avrebbe dovuto prendere la nave  da Napoli per fare ritorno a Palermo.

Al momento check-in, è stato impedito l’imbarco  alla figlia più piccola di 3 anni che non aveva il documento di  identità, ma solo una sua fotocopia e di conseguenza all’intero nucleo  familiare. E questo nonostante la legge oggi preveda che l’obbligo a carico dei privati di accertare lo stato di famiglia tramite  autocertificazione. Anzi, è la stessa compagnia a fornire copia del modulo in allegato ai biglietti di viaggio.

Il grave inconveniente ha  causato un profondo stato di agitazione nel familiare disabile e la  drammaticità dei momenti vissuti rischia di provocare ulteriori  ripercussioni in termini di stress psico-fisico. Quel che è più grave è che oltre al possibile mancato  rispetto della normativa vigente, sia stata ignorata ogni norma di  buonsenso e di umanità nei confronti di un soggetto particolarmente  vulnerabile. Pertanto ho chiesto al Ministro delle Infrastrutture di far  luce su questa vicenda al fine di valutare eventuali profili di  responsabilità da parte del vettore.

Cordiale e proficuo incontro con il Prefetto di Trapani per parlare del nostro territorio

Cordiale e proficuo incontro con il Prefetto di Trapani per parlare del nostro territorio 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Ieri,  mercoledì 25 agosto, ho incontrato il Prefetto di Trapani, Filippina  Cocuzza. È stato un incontro molto cordiale e proficuo. Abbiamo parlato  di tanti temi fondamentali per il nostro territorio. Abbiamo parlato  degli annosi problemi che affliggono il Comune di Trapani, dagli  sversamenti al tema dell’aeroporto.

Al centro del dibattito anche la  situazione dei migranti che ha coinvolto il comune di Pantelleria. La  situazione è sotto controllo, con le Istituzioni locali che stanno  ponendo massima attenzione. Fortunatamente i migranti di provenienza  tunisina sono risultati negativi al covid e negli ultimi giorni sono  stati trasferiti un centinaio di persone. Inoltre si sta lavorando con  fondi ministeriali per ristrutturare e manutentare la caserma Barone.

Comune  è l’intento di dare seguito all’impegno sinergico tra tutte le  istituzioni coinvolte per l’intera area della nostra Provincia.

270 milioni per garantire riapertura scuole in sicurezza. Risorse anche alla provincia di Trapani”

270 milioni per garantire riapertura scuole in sicurezza. Risorse anche alla provincia di Trapani” 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Sono state pubblicate le graduatorie relative all’Avviso pubblico da 270 milioni di euro destinati agli Enti locali per lavori di edilizia leggera (200 mln) e gli affitti di spazi per la didattica (70 mln). Entrambi gli interventi sono volti a garantire la ripresa in presenza delle attività didattiche per l’anno scolastico 2021-2022, nel rispetto della normativa anti Covid-19.

Le candidature erano state aperte dal 6 al 13 agosto e sono state divise secondo tre diverse tipologie di intervento: affitti e relative spese di conduzione, noleggi di strutture modulari e relative spese di conduzione e lavori di messa in sicurezza e adeguamento degli spazi e delle aule.

Per quanto riguarda gli affitti, sono 269 gli Enti ammessi al finanziamento per un totale di 26.645.919,66 euro. Per i noleggi sono 247 gli Enti finanziati, per un totale di 43.190.380,54 euro. Per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento risultano ammessi al finanziamento 1.299 Enti, per un totale di 175.112.377,39 euro.

Si tratta di interventi che coinvolgeranno nel complesso una popolazione scolastica di 806.233 studentesse e studenti, pari a circa 38.000 classi.

Ancora una volta, grazie al M5S al Governo e al grande lavoro svolto dalla sottosegretaria Barbara Floridia, che ringrazio per l’impegno profuso, viene prestata massima attenzione alle esigenze dei nostri giovani e della loro formazione.

Ecco il link al sito del Ministero e tutti i finanziamenti in arrivo nella provincia di Trapani:
1) Affitto di locali e spazi e relative spese di conduzione

  • LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI TRAPANI: 150.000,00€
  • Comune di Alcamo: 160.751,60€
  • Comune di Trapani: 90.000,00€

2) Noleggi di strutture modulari temporanee a uso didattico

  • LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI TRAPANI:450.000,00€
  • Comune di Trapani: 111.590,00€
  • Comune di Castelvetrano: 165.000,00€

3) Lavori di adattamento di spazi, ambienti e aule didattiche di edifici pubblici adibiti ad uso didattico

  • LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI TRAPANI: 400.000,00€
  • Comune di Alcamo: 200.000,00 €
  • Comune di Trapani: 200.000,00€
  • Comune di Marsala: 200.000,00€
  • Comune di Salemi: 200.000,00€
  • Comune di Castellammare del Golfo 190.000,00€

Dal Ministero 5 milioni di euro per finanziare progetti educativi presso le nostre scuole

Dal Ministero 5 milioni di euro per finanziare progetti educativi presso le nostre scuole 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato un avviso per la selezione degli enti del Terzo settore con i quali verrà attivata una collaborazione per la realizzazione di Progetti in tema di contrasto alle mafie e legalità (cui sono stati destinati 1,8 milioni), di inclusione (1,8 milioni), di sostenibilità e transizione ecologica (800mila euro), di promozione dell’internazionalizzazione dei percorsi formativi (300mila euro) e di promozione del libro e della lettura (300mila euro), per un totale di 5 milioni di euro stanziati.

Ciascun Ente potrà partecipare alla Procedura presentando un’idea progettuale ed essere selezionato dal Ministero. Successivamente il Ministero affiancherà ciascun Ente selezionato per arrivare a un Progetto definitivo. Tali progetti saranno poi realizzati da tali Enti presso le Istituzioni scolastiche selezionate dal Ministero con successivo avviso, destinatarie finali delle risorse stanziate a copertura dei costi degli stessi.

Ringrazio la Sottosegretaria all’Istruzione, Barbara Floridia, che ha lavorato strenuamente per conseguire questo importante obiettivo che riesce nell’intento di unire temi importantissimi riguardanti il Terzo Settore, le scuole, la legalità e la transizione ecologica.

Risorse concrete in grado di coinvolgere congiuntamente gli Enti del Terzo settore e i nostri Istituti scolastici, sensibilizzando i più giovani su tematiche di assoluta importanza.

Dal Ministero massima attenzione per la riapertura dell’ambulatorio SASN di Trapani

Dal Ministero massima attenzione per la riapertura dell’ambulatorio SASN di Trapani 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

A seguito della segnalazione inviata e dei continui contatti avuti con il Ministero e in particolare con il Sottosegretario Sileri – che ringrazio – ho avuto la conferma della massima attenzione che viene posta sulla vicenda, vista anche la rilevanza della problematica che si protrae ormai da qualche mese e che riguarda tutti i lavoratori marittimi trapanesi costretti a recarsi fino a Mazara del Vallo per fruire delle prestazioni ambulatoriali. In passato, le vecchie sedi sono state chiuse non per volontà dell’amministrazione, ma a causa di problematiche contrattuali riguardanti gli immobili appartenenti a privati.

Per ovviare a questi impedimenti è stata individuata una sede di proprietà dell’ASP che però necessitava di interventi di ristrutturazione. L’intervento edilizio è stato immediatamente avviato ed è proseguito anche a seguito dell’avvicendamento ai vertici dell’ASP con l’arrivo del Commissario Zappalà.

Il Ministero ritiene assolutamente fondamentale la riapertura della sede di Trapani e adesso si sta lavorando a pieno ritmo per giungere al più presto a questo risultato. Vorrei rassicurare tutti i lavoratori marittimi trapanesi sul fatto che sulla questione c’è la massima attenzione mia e del Sottosegretario Sileri. Sarà nostra cura monitorare il completamento dei lavori e dare ulteriore riscontro ai cittadini.

In arrivo 350 milioni di euro per finanziare interventi su ponti e viadotti

In arrivo 350 milioni di euro per finanziare interventi su ponti e viadotti 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero delle Infrastrutture di riparto dei fondi che abbiamo stanziato per favorire il riammodernamento dei ponti e dei viadotti.

La norma, introdotta tramite diversi provvedimenti adottati da quando siamo al Governo per una dotazione complessiva di 1 miliardo e 150 milioni di euro, di cui 350 milioni di euro per il 2021, è destinata a finanziare interventi per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti, ma anche per la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli che presentano problemi strutturali di sicurezza.

Il piano di riparto delle risorse contenuto nel decreto, prevede, con riferimento al 2021, ben 28.786.643,47, pari a quasi l’8,22% delle risorse per la Sicilia.

Finalmente, grazie al MoVimento 5 Stelle, vengono messe in campo risorse concrete per ammodernare le nostre infrastrutture e per garantire la sicurezza di chi viaggia.

Ecco la distribuzione delle risorse tra le province siciliane:

Trapani 2.462.200,87
Palermo 4.582.203,55
Messina 4.850.919,86
Agrigento 2.172.557,88
Caltanissetta 1.807.850,06
Enna 1.869.777,51
Catania 5.037.050,06
Ragusa 2.387.786,33
Siracusa 3.616.297,36

Recupero targhe originali auto d’epoca: entro settembre in arrivo il decreto attuativo

Recupero targhe originali auto d’epoca: entro settembre in arrivo il decreto attuativo 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

I possessori di auto e moto storiche o d’epoca potranno presto recuperare le targhe originali dei propri veicoli anche in caso di precedente cancellazione o re-immatricolazione nel corso degli anni. È infatti in arrivo il decreto dirigenziale del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili che dà attuazione alla norma contenuta nella Legge di bilancio 2021.

Potranno essere recuperate le targhe e il libretto di circolazione con la grafica e la forma dell’epoca della prima immatricolazione del mezzo oppure ottenere una targa del periodo storico di costruzione o di circolazione del veicolo.

Erano molti i collezionisti e gli appassionati che da diversi mesi aspettavano questo decreto. A seguito di interlocuzione con il Ministero, per il tramite del Sottosegretario Cancelleri, ho avuto conferma che il decreto sarà adottato entro il mese di settembre.

Grazie a questa norma sarà possibile recuperare l’originalità più completa di un veicolo storico. Da non sottovalutare anche il fatto che dall’attuazione di questa norma si prevede anche un incasso stimato tra i 2 e i 5 milioni di euro per le casse dello Stato.

Back to top