Con il Superbonus al 110% potenziato dalla Manovra rilanciamo il nostro Paese

Con il Superbonus al 110% potenziato dalla Manovra rilanciamo il nostro Paese

Con il Superbonus al 110% potenziato dalla Manovra rilanciamo il nostro Paese 1920 1080 Vincenzo Maurizio Santangelo

Il Superbonus al 110% rappresenta una rivoluzione per la nostra economia e per il futuro del nostro Paese. Con la Legge di Bilancio siamo riusciti a prorogare la validità della misura fino al 2022 con un nuovo stanziamento di 6,5 miliardi di euro.

In particolare le domande potranno essere presentate entro il 30 giugno 2022, con la possibilità per i condomini che entro quella data abbiano effettuato lavori pari al 60% di ultimarli entro il 31 dicembre 2022.

È un risultato molto importante richiesto in modo unanime da tutti, parti sociali e forze politiche. Un primo passo in vista della stabilizzazione di questa fondamentale misura.

Altri importanti miglioramenti apportati grazie ai nostri emendamenti alla legge di bilancio riguardano la possibilità per le persone fisiche che risiedono in edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate possedute da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche, di accedere al Superbonus al 110% per gli interventi sulle parti comuni e sulle singole unità immobiliari, sempre nei limiti di un massimo di due unità agevolabili per contribuente.

Abbiamo anche ampliato gli interventi ammessi: adesso sarà possibile beneficiare della detrazione al 110% per l’eliminazione delle barriere architettoniche su ascensori e montacarichi, ma anche per tutti i lavori che, attraverso strumenti tecnologici, favoriscono la mobilità delle persone portatrici di handicap o con età superiore ai 65 anni.

Altre modifiche riguardano: il chiarimento sulla possibilità di beneficiare del 110% anche per gli interventi di coibentazione del tetto, indipendentemente dal concetto di superficie riscaldata; la semplificazione del concetto di unità immobiliare funzionalmente indipendente; l’introduzione della possibilità di suddividere le spese tra condomini anche senza necessariamente rispettare la ripartizione per millesimi e stabilito che l’obbligo della polizza per i tecnici asseveratori si intende rispettato se già in possesso di una polizza idonea.

Sono anche state stanziate ulteriori risorse per favorire le assunzioni nei Comuni, al fine di potenziare gli uffici preposti agli adempimenti relativi al Superbonus.

Si tratta di utili e puntuali interventi che raccolgono diverse indicazioni emerse nei primi mesi di applicazione della misura allargando la platea dei beneficiari, ampliando gli interventi possibili, e semplificando ulteriormente le procedure.

Share
Back to top