Da oggi sono membro effettivo della Commissione Affari costituzionali del Senato

Da oggi sono membro effettivo della Commissione Affari costituzionali del Senato

Da oggi sono membro effettivo della Commissione Affari costituzionali del Senato Vincenzo Maurizio Santangelo

Da oggi sono membro effettivo della Commissione Affari costituzionali del Senato.

Si tratta di una Commissione che riveste un ruolo fondamentale nell’intero processo legislativo. Oltre alle competenze riguardanti la Costituzione, infatti, la Commissione Affari costituzionali è anche competente nei settori normativi e di azione dell’amministrazione dell’interno (sicurezza pubblica, enti locali, immigrazione, servizi elettorali), e ha anche una competenza generale sulle regole dell’agire politico, come leggi elettorali, statuti e finanziamenti ai partiti.

Molto complessa è anche l’attività consultiva, che riguarda i pareri obbligatori da fornire con riguardo alla compatibilità costituzionale e ordinamentale di quasi tutti i disegni di legge e gli emendamenti all’esame delle altre Commissioni e dell’Aula.

Con questo nuovo incarico, mi riavvicino a quelli che sono stati i tanti temi che trattati nel corso del mio ruolo di Governo come Sottosegretario per i rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, tornando a riesaminare tutti i disegni di legge costituzionali, la riforma elettorale e i numerosi provvedimenti riguardanti la pubblica amministrazione.

Gli ultimi mesi, trascorsi in 8° Commissione Lavori pubblici sono stati molto intensi. Abbiamo lavorato molto sul disegno di legge delega per il riordino del settore del trasporto aereo, giungendo quasi a conclusione dell’esame in Commissione.

La scorsa settimana ho presentato alcuni emendamenti che saranno presto votati e risulteranno molto utili per indirizzare l’azione del Governo alla creazione di reti aeroportuali a gestione unitaria, in grado di tenere conto delle caratteristiche dei singoli scali e di favorire lo sviluppo strutturale del territorio, soprattutto nel Mezzogiorno. Questo nuovo incarico non mi impedirà di continuare a seguire con massima attenzione e interesse l’iter di questo fondamentale disegno di legge, fino alla sua definitiva approvazione.

Share