La mia settimana #107

La mia settimana #107

La mia settimana #107 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si chiude oggi un’altra settimana di lavori parlamentari, quella della definitiva approvazione del decreto Rilancio con il voto finale di giovedì in Senato. Si tratta di un provvedimento epocale adottato non solo come risposta immediata all’emergenza sanitaria ed economica, ma soprattutto al fine di porre le basi per la rinascita del nostro Paese! Nel corso dell’iter parlamentare di conversione in legge, sono stati approvati diversi emendamenti grazie ai quali è stato ulteriormente migliorato il testo iniziale del provvedimento (ecco tutte le modifiche approvate).

Tra le novità più importanti di cui andiamo particolarmente fieri: gli incentivi per la rottamazione dei veicoli inquinanti, il potenziamento della misura “Resto al Sud” per il sostegno alla nascita di nuove realtà imprenditoriali nel Mezzogiorno e del Superbonus al 110%, la maxi agevolazione fiscale che permetterà a tutti i cittadini di rendere le proprie abitazioni più efficienti e sicure senza spendere un euro! Grazie alle modifiche approvate, sarà possibile ottenere lo sconto anche sui lavori effettuati sulle seconde case (per un massimo di due unità o abitazioni) e al beneficio potranno accedere anche gli Enti del Terzo Settore e le società sportive dilettantistiche. E ancora, nella consapevolezza di dovere garantire la liquidità alle imprese, è stata prevista la possibilità di cedere il credito al momento di ogni stato di avanzamento dei lavori. Ecco come fare i lavori gratis!

Martedì pomeriggio abbiamo ascoltato in Aula le Comunicazioni del Ministro della Salute sul nuovo DPCM del 14 luglio 2020, adottato per prorogare le misure di contenimento previste finora dall’ultimo decreto fino al prossimo 31 luglio. Resta quindi il distanziamento sociale e il divieto di assembramenti, l’obbligo di utilizzare le mascherine nei luoghi chiusi aperti al pubblico, l’incentivo allo smart working e i protocolli di sicurezza anti-contagio. Siamo tornati alla normalità, ma non dobbiamo abbassare la guardia per evitare di vanificare i grandi sforzi finora fatti.

Mercoledì in Aula è intervenuto il Presidente del Consiglio per le sue Comunicazioni in vista del Consiglio europeo di questa settimana. Un appuntamento cruciale nel corso del quale si sta discutendo delle misure di sostegno economico da destinare ai vari Stati Membri, tra tutte il Recovery Fund, un fondo per la ripresa da 750 miliardi di euro. L’Italia, tra i paesi più colpiti dalla crisi, sarà il primo beneficiario con 172 miliardi. Il Presidente Conte ha ribadito la necessità di concludere positivamente e in tempi brevi il negoziato in sede europea e procedere allo stanziamento di queste somme che ci permetteranno di accelerare il percorso di rilancio del nostro Paese. L’Europa è chiamata a una decisione fondamentale che deve essere anche coraggiosa, perché, come ha ricordato il Presidente del Consiglio: “oggi vinciamo tutti o perdiamo tutti“!

Anche l’attività in Commissione, questa settimana, è stata interamente dedicata all’esame del decreto Rilancio, in vista del successivo dibattito in Aula.

È stata una settimana importante anche sul fronte Autostrade: le infrastrutture pubbliche tornano agli italiani! È questo il principio affermato a seguito del Consiglio dei Ministri di martedì notte nel corso del quale è stato raggiunto l’accordo che ha previsto l’estromissione della famiglia Benetton con il passaggio delle quote allo Stato! Un grande risultato raggiunto grazie alla trattativa condotta con determinazione e fermezza dal Presidente Conte!

Continuano i preparativi per il prossimo Villaggio Rousseau che si svolgerà sabato 25 e domenica 26 luglio interamente online! Ci saranno tanti progetti dedicati agli attivisti e tanti spazi formativi, tra i quali quello da me curato per i nostri candidati sindaci e consiglieri alle prossime amministrative. Clicca qui per iscriverti e partecipare attivamente.

Share
Back to top