La mia settimana #127

La mia settimana #127

La mia settimana #127 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Siamo giunti al termine di un’altra settimana parlamentare e alla fine di questo 2020.

È stato un anno molto lungo e complesso e da quasi un anno il virus Sars-Cov-2 è entrato nelle nostre vite, stravolgendole. Sono stati mesi molto impegnativi, soprattutto per tutti gli italiani che hanno perso una persona a loro cara e per tutti i cittadini che a causa della crisi si sono trovati in difficoltà.

In questi mesi, come Parlamento e come Governo abbiamo fatto tutto il possibile per dare immediate risposte contro la crisi. Dall’inizio dell’epidemia sono stati adottati quasi 50 provvedimenti contro l’emergenza sanitaria ed economia, tra decreti legge e DPCM. In pochi mesi in Senato abbiamo autorizzato il Governo a quattro scostamenti di bilancio da 108 miliardi di euro complessivi. Risorse subito utilizzate per finanziare provvedimenti economici fondamentali: decreto Cura Italia, decreto Liquidità, decreto Rilancio, decreto Agosto, i 4 decreti Ristori e un nuovo decreto economico che verrà presto adottato.

E, infine, la Legge di Bilancio, che abbiamo approvato in Aula in via definitiva lo scorso mercoledì.

Una manovra da oltre 40 miliardi di euro per proteggere la salute dei cittadini, ma anche per garantire la stabilità e il rilancio economico del nostro Paese.

Tante le misure previste: dalla proroga della Cassa integrazione Covid, al blocco dei licenziamenti, all’esenzione della rata IMU per i settori del turismo e dello spettacolo, dalla conferma del reddito di cittadinanza a quella del taglio del cuneo fiscale che porterà più soldi in busta paga, fino ad arrivare agli sgravi per le assunzioni di giovani under 35 e per le imprese del Mezzogiorno, alle risorse destinate al sostegno alle famiglie, per efficientare le nostre abitazioni e per il settore del turismo.

Questa Manovra rappresenta una svolta storica nei confronti dei lavoratori autonomi: oltre ad aver previsto nei loro confronti l’anno bianco fiscale, si è intrapreso un percorso per riconoscere a questi lavoratori gli stessi diritti dei lavoratori dipendenti. Dal 2021 sarà operativo l’ISCRO: un ammortizzatore sociale destinato ai lavoratori autonomi. Si tratta di un’indennità di 6 mesi che potrà arrivare fino a 800 euro, erogata dall’INPS ai titolari di partita IVA che registreranno un calo di fatturato di almeno il 50% rispetto alla media del fatturato del triennio precedente. Indennità che puntiamo ad allargare a tutti i lavoratori autonomi e liberi professionisti, compresi quelli appartenenti agli ordini professionali.

Oltre a prorogare tutte le agevolazioni fiscali per migliorare il patrimonio immobiliare del Paese, siamo anche riusciti a prorogare il Superbonus al 110% fino al 2022. Il Superbonus rappresenta la nostra “rivoluzione green”. La sua proroga è un primo passo da tutti richiesto, che consentirà di dare sin da subito maggiore stabilità a questa importantissima misura.

Un altro grande risultato raggiunto grazie all’approvazione di un emendamento del MoVimento 5 Stelle riguarda l’estensione della platea dei beneficiari della misura “Resto al Sud”. Si tratta dell’incentivo economico destinato a chiunque voglia intraprendere una nuova attività imprenditoriale nelle regioni del Mezzogiorno. Con questa modifica, abbiamo portato l’età massima per accedervi da 45 a 55 anni.

Durante la settimana abbiamo approvato in via definitiva anche il decreto Calabria. Un altro importante provvedimento che contiene nuove misure per il rilancio del servizio sanitario della Regione Calabria, come la proroga e l’integrazione della gestione commissariale e per il rinnovo degli organi elettivi delle Regioni a statuto ordinario obbligato dalla diffusione dell’epidemia.

Da poche ore abbiamo salutato il 2020, un anno che ci ha portato via tanto. Il mio primo pensiero va ai quasi 75mila cittadini che questo maledetto virus ci ha portato via e ai loro affetti più vicini.

È stato fatto molto per contrastare l’epidemia, ma tanto possiamo e dobbiamo ancora fare per uscire dalla crisi e consentire al nostro Paese di ripartire. Da qualche giorno è finalmente partita la campagna vaccinale che dovrà portarci nei prossimi mesi a sconfiggere finalmente il Sars-Cov-2.

Oggi abbiamo il dovere di guardare con speranza al futuro. Noi come sempre ce la metteremo tutta senza mai risparmiarci!

Share
Back to top