La mia settimana #128

La mia settimana #128

La mia settimana #128 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si chiude oggi un’altra intensa settimana parlamentare.

Siamo nel pieno di una crisi di Governo provocata durante una gravissima pandemia. Un atto scellerato e irresponsabile. Personalmente e come MoVimento 5 Stelle continueremo a lavorare al fianco del Presidente Giuseppe Conte per superare questa grave emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica che ha colpito il nostro Paese.

Martedì sera il Consiglio dei Ministri ha approvato il Recovery Plan. Un piano da 223 miliardi di euro! Si tratta di un punto di partenza importantissimo, un documento che potrà essere ulteriormente migliorato con l’indirizzo del Parlamento e che dovrà tradursi quanto prima in investimenti concreti per la rinascita dell’Italia.

Il momento drammatico impone anche di intervenire con massima velocità. Proprio per questo il Consiglio dei Ministri ha deliberato un nuovo scostamento di bilancio da oltre 30 miliardi di euro che voteremo la prossima settimana in Senato per mettere in campo nuovi sgravi e aiuti per famiglie, lavoratori e aziende.

Martedì pomeriggio in Aula abbiamo approvato tre disegni di legge di ratifica. Tra questi, il disegno di legge volto a dare piena attuazione alla Convenzione dell’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) sull’eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro.

La Convenzione rappresenta un importante strumento nell’azione di contrasto alle violenze e alle molestie commesse nel mondo del lavoro, con il fine di proteggere tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori, indipendentemente dal loro status contrattuale e soprattutto in quei Paesi in cui vi è un minore livello di tutela. Con la ratifica di questa convenzione si afferma chiaramente che violenza e minacce rappresentano una violazione dei diritti umani da condannare con severità!

Mercoledì in Aula il Ministro della Salute ha annunciato le nuove misure del nuovo DPCM entrato in vigore da ieri per contrastare il diffondersi dell’epidemia. Il piano vaccinale procede speditamente (siamo i primi in Europa), ma occorre ancora massima prudenza per fronteggiare una nuova ondata di contagi che sta investendo il nostro Continente. Proprio per questo si è ritenuto necessario prorogare lo stato di emergenza fino al prossimo 30 aprile e adottare un nuovo decreto anti-Covid che conferma gran parte delle misure già vigenti e la suddivisione delle Regioni nelle tre fasce, sulla base dell’andamento della curva dei contagi.

Tra le novità più rilevanti la creazione di una quarta area, un’area bianca senza restrizioni che potrà però scattare solo con livelli epidemiologici molto bassi. Sappiamo che sarà difficile accedervi in tempi brevi, ma può e deve essere un messaggio di speranza per i prossimi mesi.

È stata una settimana piena di impegni anche in Commissione dove abbiamo proseguito il dibattito sul disegno di legge volto ad istituire la Giornata nazionale in memoria delle vittime da Covid, sul disegno di legge sull’introduzione di un vincolo per rispettare la volontà popolare espressa con referendum abrogativo, e quello riguardante l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla diffusione di informazioni false. Sempre nel corso della seduta di mercoledì, abbiamo avviato il dibattito sul disegno di legge di riforma del procedimento amministrativo.

La prossima sarà una settimana molto importante. Domani e dopodomani il presidente Conte interverrà in Parlamento per riferire sull’assurda crisi politica aperta questa settimana. Noi ribadiremo ancora una volta il pieno sostegno del MoVimento 5 Stelle nei confronti del suo operato e di questo Governo che è riuscito ad ottenere importanti risultati fronteggiando efficacemente una crisi sanitaria ed economica senza precedenti!

Vedremo finalmente chi sta dalla parte dei cittadini e chi invece preferisce ancora i giochi di palazzo e di potere. Seguiteci, abbiamo bisogno del vostro sostegno!

Share
Back to top