La mia settimana #139

La mia settimana #139

La mia settimana #139 960 540 Vincenzo Maurizio Santangelo

Siamo giunti al termine di un’altra intensa settimana parlamentare.

Martedì in Aula abbiamo approvato in via definitiva la legge delega al Governo per riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico e della natalità, che istituisce l’assegno unico universale.

Grazie a questo strumento tutte le famiglie con figli a carico da 0 fino a 21 anni, riceveranno un assegno mensile fino a 250 euro al mese. L’importo sarà diviso in parti uguali tra i genitori, dipenderà dal reddito e sarà maggiorato a partire dal terzo figlio e in presenza nel nucleo familiare di bambini disabili.

A fine seduta sono intervenuto in Aula per denunciare i gravissimi fatti emersi dall’indagine della Procura di Trapani che hanno svelato l’inquietante sistema utilizzato dalla Regione basato – sembrerebbe – sulla falsificazione dei dati relativi all’andamento dell’epidemia trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità. L’ordinanza di misura cautelare disposta dal Tribunale di Trapani ha disposto l’arresto di una dirigente della Regione e di due suoi collaboratori, mentre l’Assessore alla Salute, Ruggero Razza – anche lui indagato – si è dimesso dopo poche ore.

Insieme a tutto il Gruppo MoVimento 5 Stelle del Senato, ho depositato un’interpellanza urgente per chiedere al Ministro della Salute di venire a riferire in Parlamento, su questi gravissimi fatti che hanno messo a serio rischio la salute dei cittadini siciliani.

L’unica strada possibile, adesso, è il commissariamento della sanità regionale siciliana!

Mercoledì abbiamo approvato in Aula il decreto che disciplina lo svolgimento dell’esame di stato di abilitazione all’esercizio della professione di avvocato alla luce delle misure restrittive in atto. In particolare, si prevede per la sola sessione del 2020 (prevista per lo scorso dicembre, ma rinviata a causa della seconda ondata di contagi) che l’esame si articolerà in due prove orali volte ad accertare la conoscenza teorico-pratica delle materie.

In un momento di grande difficoltà per tutti noi, questo provvedimento è necessario per garantire la possibilità ai circa 26.000 aspiranti avvocato di coronare il proprio sogno di esercitare la professione!

Giovedì in Aula abbiamo votato la risoluzione contenente le osservazioni al Governo per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il testo approvato è il frutto di un intenso lavoro svolto in ciascuna commissione permanente nella parte del Piano di propria competenza.

Per quanto riguarda la Commissione Affari costituzionali, tra le altre, abbiamo chiesto al Governo di:
– Semplificare ulteriormente la burocrazia (anche per gli enti locali);
– Prevedere una maggiore coesione territoriale per ridurre il divario digitale e contrastare il fenomeno dello spopolamento di alcune aree del Paese;
– Riformare le politiche in materia di parità di genere in modo da garantire sempre la valorizzazione del merito;
– Gantire la banda larga e l’accesso ad Internet in tutto il territorio nazionale;
– Creare una piattaforma digitale pubblica centralizzata per controllare lo stato di applicazione dei progetti del Recovery;
– Istituire conferenze decisorie per superare i dissensi delle amministrazioni e garantire la pronta conclusione dei progetti del Recovery.

Osservazioni che si aggiungono a quelle delle altre Commissioni che ora costituiranno un prezioso indirizzo per il Governo nella redazione della versione definitiva del PNRR da trasmettere all’#Europa!

Durante la settimana, in Commissione Affari costituzionali abbiamo proseguito l’esame del decreto legge adottato per rinviare le elezioni dei consigli comunali e circoscrizionali previste per la prossima primavera, a una tornata elettorale tra il 15 settembre al 15 ottobre 2021, a causa della nuova crescita della curva dei contagi e del disegno di legge per istituire una commissione parlamentare sulla diffusione di informazioni false. È proseguito anche il ciclo di audizioni sul disegno di legge che introduce specifiche norme per promuovere l’equilibrio di genere nelle posizioni apicali degli organi dello Stato e delle società pubbliche.

Questa settimana ho anche depositato un’interrogazione al Ministro della Salute per porre l’attenzione su una particolare categoria di pazienti che anche a distanza di mesi dall’essersi negativizzati dal Covid, continuano a presentare sintomi e disturbi, spesso debilitanti.

Negli scorsi giorni sono venuto a conoscenza dei ritardi dell’ASP di Trapani nel servizio di vaccinazione a domicilio. Sembrerebbe – addirittura – che sia soltanto una l’unità mobile messa a disposizione dell’ASP di Trapani e che siano sconosciuti sia il numero di richieste pervenute che i tempi di erogazione del servizio. Per questo, insieme alla deputata Vita Martinciglio, abbiamo deciso di presentare una formale istanza di accesso agli atti per avere ulteriori informazioni sull’andamento della campagna vaccini in provincia di Trapani e in particolare sul servizio di vaccinazione a domicilio destinato alle fasce di cittadini più fragili.

I cittadini chiedono chiarezza!

Share
Back to top