La mia settimana #146

La mia settimana #146

La mia settimana #146 960 540 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si chiude oggi un’altra importante settimana parlamentare.

Da mercoledì 19 maggio è entrato in vigore il nuovo decreto legge che ha previsto un allentamento delle misure restrittive, un ulteriore passo in avanti verso la normalità. Il coprifuoco è passato dalle ore 22 alle ore 23 e verrà ulteriormente posticipato alle 24 a partire dal 7 giugno per poi essere abolito dal 21 giugno. Dal 22 maggio riapriranno i centri commerciali nel weekend e dal 24 maggio le palestre. Dal 1° giugno sarà possibile andare al bar e ristoranti anche in ambienti al chiuso, dal 15 giugno ripartirà il settore del wedding e delle cerimonie, mentre dal 1° luglio riapriranno piscine al chiuso e centri benessere.

Martedì in Aula abbiamo approvato in via definitiva il decreto legge in tema di sicurezza alimentare. Un provvedimento urgente e necessario per evitare l’abrogazione di alcune sanzioni penali e amministrative in materia di sicurezza alimentare.

Grazie a questo provvedimento tuteliamo i consumatori dalla contraffazione e dalle frodi alimentari, ma anche i produttori che osservano le normative previste e l’elevata qualità delle eccellenze Made in Italy uniche al mondo.

Mercoledì siamo stati impegnati in aula nell’esame di alcuni documenti trasmessi dalla Giunta per le immunità e le elezioni, mentre nel pomeriggio si è svolta l’informativa del Ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, al quale avevo già sottolineato personalmente l’importanza di garantire l’incolumità dei pescatori mazaresi. Sono soddisfatto che abbia confermato in Aula che questo obiettivo rappresenta un’assoluta priorità per la Farnesina (il mio comunicato completo).

Giovedì abbiamo approvato in Aula il disegno di legge sull’agricoltura biologica. Un settore che rappresenta una grande opportunità per il nostro Paese. La sua forte espansione richiede da diverso tempo una disciplina normativa adeguata a tutela di produttori e consumatori. Con questo provvedimento prevediamo la creazione del marchio Bio italiano per i prodotti biologici ottenuti da materie prime italiane e garantiamo un maggiore coordinamento da parte del Ministero delle politiche agricole e forestali con il coinvolgimento delle Autorità locali, anche tramite l’adozione di specifici piani d’azione destinati allo sviluppo del settore. Adesso il provvedimento passerà alla Camera per la definitiva approvazione!

In commissione Affari costituzionali abbiamo approvato la nostra proposta di legge che introduce l’ambiente in Costituzione. Siamo riusciti a superare le iniziali resistenze della Lega e adesso anche questa nostra battaglia di civiltà potrà approdare in Aula per concludere il primo passaggio parlamentare.

Questa settimana è stato incardinato in Commissione Giustizia il mio disegno di legge in materia di adozioni. Si tratta di un’ottima notizia soprattutto per tutti i minori in attesa di una nuova famiglia e per le coppie che in futuro sceglieranno di intraprendere questo bellissimo percorso. Mi auguro che si possa pervenire in tempi brevi all’approvazione di questa importante riforma, vista anche l’ampia sensibilità mostrata in tema di adozioni da parte di tutte le forze politiche.

Giovedì ho depositato un’interrogazione al Ministero della transizione ecologica in merito al parco eolico offshore al largo delle coste di Trapani. Anche se siamo in una fase preliminare di valutazione del progetto, occorre sin d’ora disporre di dati approfonditi affinché tutti possano valutare con certezza l’effettivo impatto che questa grande opera è destinata ad avere sul nostro territorio. Vigileremo sull’iter progettuale di valutazione di questa opera che dovrà necessariamente tenere in considerazione le osservazioni e il punto di vista delle amministrazioni e le associazioni dei territori interessati”.

Venerdì, insieme al Ministro Patuanelli e ad altri portavoce del MoVimento 5 Stelle, siamo stati in Emilia-Romagna a visitare alcune aziende modenesi. Dall’aceto, ai vini, alle produzioni agricole, fino alla manifattura: l’Italia intera è piena di piccole e grandi realtà che creano prodotti unici al mondo. È nostro dovere conoscere a fondo le peculiarità di ciascun territorio, sostendo e favorendo lo sviluppo di tutte le nostre aziende!

Share
Back to top