La mia settimana #165

La mia settimana #165

La mia settimana #165 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si chiude oggi un’intensa settimana parlamentare piena di tante attività e novità.

Mercoledì in Aula alcune forze politiche hanno esultato per avere affossato il disegno di legge Zan, una battaglia di civiltà contro ogni forma di discriminazione e violenza per l’orientamento sessuale. Devono assumersene la responsabilità davanti a tutti i cittadini. Come si può gioire per aver sottratto ad altri dei diritti che invece dovrebbero essere garantiti da uno Stato democratico?

Sempre nella giornata di mercoledì abbiamo approvato il decreto in materia di contrasto agli incendi boschivi, il cui dibattito è stato avviato martedì. Un tema che mi tocca particolarmente, visto che ogni anno il mio meraviglioso territorio diventa palcoscenico di terrificanti incendi che devastano migliaia di ettari di macchia mediterranea, arrivando a lambire le abitazioni e creando gravi disagi alla cittadinanza.

Con questo provvedimento sono state stanziate importanti risorse per la prevenzione nella lotta contro gli incendi e per l’acquisto di mezzi operativi (40 milioni) e per la realizzazione di un sistema avanzato di monitoraggio del territorio (150 milioni).

È un primo passo, ma auspico che si vada avanti anche sul disegno di legge che ho presentato sullo stesso tema. Bisogna fare di tutto per prevenire, ma anche per punire con pene severe chi si rende artefice di questi gravissimi crimini.

Giovedì, sempre in Aula, abbiamo approvato in via definitiva il disegno di legge sui titoli universitari abilitati. Grazie a questo provvedimento, viene attribuito ad alcune lauree un effetto abilitante ai fini dell’esercizio delle rispettive professioni. Ciò avverrà per le lauree magistrali a ciclo unico in odontoiatria, farmacia, medicina veterinaria e psicologia che adesso saranno direttamente abilitanti alle rispettive professioni.

La stessa disposizione è stata prevista anche per le lauree professionalizzanti in professioni tecniche agrarie, alimentari, forestali e industriali. Una semplificazione necessaria che permetterà a migliaia di giovani neolaureati di proiettarsi immediatamente nel mondo del lavoro!

Giovedì ho chiesto al Governo di intervenire per dichiarare lo stato di calamità per i gravi eventi alluvionali che hanno interessato molti comuni siciliani. Quello di Catania è stato il caso più eclatante ma anche Pantelleria ha subito una violentissima ondata di maltempo. L’avevo chiesto negli scorsi giorni e lo ribadisco: servono interventi e misure concrete che possano sostenere immediatamente cittadini e attività in difficoltà.

Nella serata di giovedì il Consiglio dei Ministri ha varato la nuova manovra di bilancio. Un testo sul quale siamo riusciti a far pesare i nostri numeri e ad ottenere importanti risultati: circa 30 miliardi di investimenti nell’edilizia tramite la proroga del Superbonus e degli altri bonus per le abitazioni; transizione 4.0 diventa strutturale; 3 miliardi per il rifinanziamento del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI; 8 miliardi per il taglio del cuneo fiscale; rifinanziamento e miglioramento del Reddito di Cittadinanza che diventa strutturale, risorse per contrastare il calo bollette e tante altri per gli investimenti nei settori fondamentali per la crescita del Paese. In questo senso condivido le parole del nostro Presidente Giuseppe Conte: non nascondiamo la nostra difficoltà a far parte di questo Governo, ma non c’è dubbio che senza il MoVimento 5 Stelle, molte delle misure che siamo faticosamente riusciti ad introdurre negli scorsi anni oggi sarebbero state già cancellate!

Share
Back to top