La mia settimana #166

La mia settimana #166

La mia settimana #166 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Martedì pomeriggio in Aula abbiamo iniziato l’esame della Legge europea 2019-2020 approvata poi nella mattina di mercoledì. Si tratta di uno strumento che contiene norme di diretta attuazione in grado di modificare o abrogare leggi statali in contrasto con le norme vigenti dell’Unione europea. Con questo provvedimento si interviene sulle leggi italiane che sono oggetto di procedure di infrazione o di sentenze della corte di giustizia europea. Gli argomenti contenuti nella legge approvata sono vari: dalle disposizioni in materia di libera circolazione di persone, beni e servizi, alle norme in tema di sicurezza e giustizia fino alle norme dedicate alla sanità e alla protezione dei consumatori.

Mercoledì è stata una giornata d’Aula molto importante. Nel corso della seduta abbiamo infatti approvato in prima lettura il disegno di legge che introduce in costituzione il principio dello svantaggio derivante dalla condizione di insularità. Uno svantaggio che legittima l’adozione di misure specifiche per rimuovere gli ostacoli e garantire l’uguaglianza di tutti i cittadini. Si tratta di un principio fondamentale che riguarda in primo luogo Sicilia e Sardegna, ma anche le decine di isole minori e le comunità che le vivono che l’ordinamento ha il dovere di tutelare e valorizzare.

Sempre nel corso della giornata, abbiamo approvato in seconda deliberazione e con una larga maggioranza, superiore ai due terzi, il nostro disegno di legge costituzionale che introduce il tema della tutela dell’ambiente in Costituzione. Si tratta di un principio che fino ad oggi era ricavabile solo indirettamente dalle norme costituzionali e che invece abbiamo ritenuto fosse necessario esplicitare in modo netto e chiaro. La nuova norma, che sarà introdotta all’interno dell’articolo 9 della Costituzione, e quindi tra i principi fondamentali dell’ordinamento, prevede la tutela dell’ambiente, della biodiversità, degli ecosistemi anche nell’interesse delle future generazioni. Credo si tratti del più importante dei principi: le nostre politiche devono guardare al presente ma essere proiettate verso il futuro. E non può esserci futuro senza transizione ecologica e senza il pieno rispetto dell’ambiente che ci circonda. Dopo il voto in Senato adesso manca solo il voto finale della Camera dei Deputati: l’Italia è a un passo da una svolta storica

Giovedì i lavori d’aula sono stati dedicati al decreto infrastrutture e trasporti. Un provvedimento in cui sono state inserite importanti modifiche al Codice della strada con particolare attenzione agli utenti più vulnerabili come donne in gravidanza o disabili, sanzioni più severe per chi utilizza lo smartphone alla guida, viene regolamentata la circolazione e la sosta dei monopattini elettrici. Inoltre il decreto prevede anche importanti investimenti per il rinnovo del parco mezzi adibiti al trasporto pubblico locale, al fine di consentire l’acquisto di mezzi green.

In Commissione, tra i vari provvedimenti esaminati, abbiamo iniziato un interessante ciclo di audizioni relativo al mio disegno di legge sulla responsabilità penale dei sindaci e abbiamo fornito il parere sulla legge salva-mare, un’altra importantissima legge targata MoVimento 5 Stelle che approderà in aula la prossima settimana.

Il MoVimento 5 Stelle è una grande famiglia. Il confronto e il dibattito al nostro interno ci hanno reso più forti e più uniti. Ognuno di noi ha sempre messo da parte obiettivi e ambizioni personali per il bene della nostra comunità. Così come non abbiamo mai guardato al consenso, ma soltanto al bene di tutti i cittadini. E questo è sempre stato il nostro unico obiettivo in qualità di cittadini e portavoce dentro le Istituzioni. Niente giochi di potere o di palazzo, che appartengono alla vecchia politica e continuiamo a condannare con fermezza. Ecco, il grande e nobile gesto di Ettore Licheri di lasciare spazio a Mariolina Castellone come nuova capogruppo in Senato incarna perfettamente lo spirito che ha sempre animato il MoVimento 5 Stelle: il bene collettivo prevale sempre su tutto.

Desidero ringraziare Ettore per lo straordinario lavoro svolto in questi mesi intensi, che ho potuto apprezzare da vicino, avendo lavorato al suo fianco all’interno del direttivo del Gruppo in Senato. È stato un costante punto di di riferimento e un’áncora per tutti noi.

Allo stesso tempo auguro buon lavoro alla nuova capogruppo @Mariolina Castellone. Donna e medico di grande valore che in questi anni da parlamentare e da Vicepresidente di area all’interno del direttivo ha dimostrato di essere certamente all’altezza del ruolo che andrà a ricoprire.

L’abbraccio tra Ettore e Mariolina è l’essenza del MoVimento 5 Stelle. Siamo pronti per portare avanti il nuovo corso di Giuseppe Conte. Insieme!

Share
Back to top