La mia settimana #170

La mia settimana #170

La mia settimana #170 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Termina oggi un’altra intensa settimana parlamentare.

In Aula ci siamo occupati del disegno di legge di conversione del decreto fiscale. Con questo provvedimento abbiamo previsto maggiore flessibilità nel pagamento delle cartelle esattoriali, soprattutto per le somme iscritte a ruolo a causa dell’emergenza Covid, il rifinanziamento con 100 milioni di euro del fondo per l’acquisto di autoveicoli elettrici e ibridi e del fondo automotive per l’acquisto di veicoli meno inquinanti.

Nel decreto, grazie a un emendamento voluto dal MoVimento 5 Stelle, abbiamo introdotto una norma che consente il cumulo dell’assegno di invalidità pari a 287 euro al mese, spettante agli invalidi civili parziali con una percentuale di invalidità dal 74% al 99%, con il reddito da lavoro fino ad un massimo di 4.931 euro l’anno.

Durante l’esame in commissione, abbiamo anche approvato un emendamento presentato dal MoVimento 5 Stelle con il quale sono stati stanziati 150 milioni di euro per il 2021 in favore di tutti i comuni siciliani con l’obiettivo di garantire liquidità e ridurre il disavanzo dei nostri enti locali che oggi si trovano con le casse vuote e con il rischio di non riuscire ad approvare i documenti programmatici economici.

Nelle Commissioni prosegue l’esame del disegno di legge di bilancio  Commissione prosegue l’esame della Manovra di bilancio sulla quale stiamo lavorando in questi giorni per depositare degli emendamenti per migliorare il testo iniziale, soprattutto su temi importantissimi come Superbonus e caro-bollette.

Questa è stata anche una settimana con tante novità importanti per il territorio. È stato emanato il decreto ministeriale di riparto dei primi 5,2 miliardi di euro del PNRR destinati alle nostre scuole. Si tratta di un’opportunità straordinaria di rilancio dell’intero sistema Istruzione soprattutto per il Mezzogiorno al quale sarà destinata una quota non inferiore al 40% delle risorse con picchi del 60% per gli interventi volti a colmare il gap infrastrutturale su mense e palestre. Grazie ai bandi già esecutivi, sarà possibile avviare prontamente i primi interventi. In questo auspico la massima collaborazione da parte degli enti locali che avranno un ruolo cruciale e saranno affiancati da una cabina di regia ministeriale.

Finora si è parlato di PNRR come una grande “opportunità” per il Paese. Adesso è il momento di passare ai fatti e di mettere in campo con progetti concreti queste risorse per guidare il rilancio economico del Sud e dell’intero Paese.

Un’altra novità riguarda l’intesa raggiunta in Conferenza Unificata sul finanziamento proveniente dal PNRR e destinato agli investimenti infrastrutturali per le aree ZES. Dei complessivi 630 milioni di euro previsti, 120 andranno alle ZES siciliane e 17,8 milioni a Trapani!

Sapevamo già che il PNRR avrebbe giocato un ruolo cruciale per la crescita economica del Mezzogiorno, ma vedere arrivare le prime risorse sapendo che in breve tempo saranno trasformate in interventi concreti che miglioreranno le infrastrutture locali, i collegamenti e i servizi per i cittadini mi riempie d’orgoglio. Grazie a un investimento di 17,8 milioni di euro Trapani avrà l’occasione di migliorare l’accessibilità al Porto e all’Area industriale. Dotiamo anche il nostro territorio di infrastrutture moderne ed efficienti com’è giusto che sia per una zona altamente strategica per l’intera Sicilia Occidentale.

Share
Back to top