La mia settimana #190

La mia settimana #190

La mia settimana #190 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

Si chiude oggi un’altra intensa settimana piena di attività.

I lavori in Senato sono stati prevalentemente dedicati all’esame del decreto “tagliaprezzi”. Si tratta del secondo decreto adottato dal Governo per contenere gli sconsiderati aumenti dei costi dell’energia elettrica e del gas. In Commissione stiamo lottando sui nostri emendamenti il cui voto finale dovrebbe svolgersi nelle prossime ore, in tempo utile per l’esame del provvedimento in aula previsto per la settimana entrante.

***

Questa settimana abbiamo assistito all’ennesimo attacco del Governo al Superbonus. Questa volta è stato un attacco frontale proveniente direttamente dal Premier Draghi che un giorno proroga il termine per lo stato di avanzamento dei lavori (come richiesto dal Movimento 5 Stelle) e il giorno dopo durante l’assemblea plenaria del Parlamento europeo critica la nostra misura.

***

Forse Draghi dimentica che la crescita del PIL nel 2021, quando al Governo c’era Giuseppe Conte, è stata spinta dal settore dell’edilizia e quindi dal Superbonus. È grazie a questa crescita economica che il Paese oggi si è potuto permettere di stanziare 14 miliardi di euro all’interno del Decreto Aiuti approvato questa settimana dal Consiglio dei Ministri. Forse Draghi ha già dimenticato che grazie al Superbonus sono stati generati circa 150mila posti di lavoro e l’Italia ha conseguito ottimi risultati in termini di efficientamento energetico, ottenendo anche i complimenti dalla Commissione europea.

Il Superbonus è una misura nata per i cittadini, per la transizione ecologica e per la sicurezza delle nostre abitazioni. Il MoVimento 5 Stelle si opporrà a chiunque tenti di frenarlo!

***

Questa settimana in Senato ho depositato un’interrogazione per chiedere al Governo un intervento urgente contro i rincari dei biglietti del trasporto marittimo. L’aumento sconsiderato dei costi (si parla addirittura del 35% per i non residenti e del 50% per i residenti) non può certamente ricadere sull’utente finale mettendo a rischio l’erogazione di un servizio pubblico essenziale.

Mi aspetto che il Governo dimostri che il principio che sarà presto affermato nella nostra Costituzione sulla condizione di svantaggio derivante dall’insularità non sia soltanto lettera morta, ma che si intervenga con misure concrete per porvi rimedio.

***

Giovedì ho partecipato alla prima delle dieci lezioni che precederanno l’inizio delle attività della Scuola di formazione del MoVimento 5 Stelle: un laboratorio per studiare il nostro presente e progettare il nostro futuro. In questa prima lezione Gustavo Zagrebelsky e Vito Mancuso hanno discusso di “Etica e politica”. Clicca qui per rivederla!

Share
Back to top