La mia settimana #192

La mia settimana #192

La mia settimana #192 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

***

Si chiude oggi un’altra settimana parlamentare piena di novità e attività.

Lunedì ho accolto con molto piacere in Senato gli alunni della classe 5L del Liceo “V. Fardella – L. Ximenes” di Trapani che sono stati premiati nell’ambito del Progetto – Concorso “Senato&Ambiente” per il loro progetto “Uno studio in rosa: indagine conoscitiva sullo stato della Riserva naturale orientata delle saline di Trapani”.

L’assegnazione di questo prestigioso riconoscimento da parte di una delle più alte Istituzioni italiane, rappresenta il riconoscimento del prezioso lavoro svolto da questi giovani, con l’intento di evidenziare l’importanza strategica, naturalistica e culturale delle risorse naturali che insistono nel meraviglioso territorio trapanese. La Riserva naturale orientata delle saline di Trapani e Paceco rappresenta un patrimonio dal valore inestimabile. Proteggerlo e valorizzarlo un dovere di tutti, cittadini e istituzioni.

Rinnovo il mio ringraziamento sincero a questi ragazzi che con il loro lavoro hanno portato in alto il nome e le bellezze del nostro territorio!

***

Martedì in Aula abbiamo avviato la discussione sul decreto fine emergenza Covid, conclusa con il voto finale mercoledì. Si tratta del provvedimento che ha disposto la fine dello stato di emergenza e con essa la quasi totalità delle misure che si erano rese necessarie per contrastare la diffusione della pandemia.

Sempre mercoledì, abbiamo approvato in Aula il disegno di legge delega in materia di spettacolo. Per anni abbiamo assistito ai tagli degli investimenti pubblici in questo settore che adesso vogliamo riformare introducendo l’indennità di discontinuità: una misura che riconosce il carattere discontinuo della prestazione dei lavoratori dello spettacolo prevedendo anche le giuste tutele previdenziali. L’attività dei lavoratori dello spettacolo non è soltanto quella sul palcoscenico: preparazione, formazione e studio fanno parte integrante del lavoro.

Altre importanti novità inserite in questa legge riguardano le norme per l’equo compenso dei lavoratori autonomi dello spettacolo, compresi gli agenti e i rappresentanti degli spettacoli dal vivo, maggiori tutele normative ed economiche per i contratti di lavoro intermittenti o occasionali, ulteriori tutele per l’attività preparatoria all’evento, il riconoscimento dei Live club e tanto altro.

Finalmente recepiamo le istanze di un settore a lungo trascurato, ma indispensabile per lo sviluppo della cultura italiana e per la sua diffusione nel mondo!

***

Come sapete, questa settimana è andato in scena l’ennesimo attacco al Presidente Giuseppe Conte e al MoVimento 5 Stelle. Il centrodestra, insieme a Italia Viva, ha deciso di votare compatto per sottrarci la presidenza della Commissione Esteri del Senato, carica che invece sarebbe spettata al MoVimento. Non siamo stupiti da questo ennesimo tradimento. D’altronde, si sa, che molti partiti sono sempre più attenti ai giochi di palazzo che agli interessi dei cittadini. Semplicemente, questo non è e non sarà mai il nostro modo di fare politica.

***

Sempre nel corso della settimana, ho depositato un’interrogazione parlamentare per denunciare al Governo il grave fatto accaduto a una giovane atleta minorenne di scherma, che si è vista designare come arbitro di una gara il suo presunto aggressore che aveva denunciato pochi mesi prima. Un episodio davvero increscioso che cela un fenomeno davvero grave che spesso nel mondo dello sport resta celato dietro un velo di omertà.

***

Venerdì pomeriggio, insieme al nostro candidato sindaco ad Erice, Maurizio Oddo, e al Vice Presidente del Consiglio comunale, Alessandro Barracco, ho incontrato l’Associazione AIFA Onlus – Associazione Italiana Famiglie ADHD Sicilia. Abbiamo parlato del Disturbo da Deficit dell’Attenzione ed Iperattività. Ho assunto l’impegno di di portare questa istanza in Parlamento e all’attenzione del Sottosegretario Sileri e dato la disponibilità a presentare un disegno di legge, con l’obiettivo di aiutare migliaia di bambini e adulti che sono affetti da questo disturbo.

***

In conclusione una bella notizia di questa settimana. Nel piano industriale di Ferrovie ci sono 190 miliardi di investimenti di cui 20 destinati alla Sicilia. Di questi, circa 14 miliardi andranno a progetti su rotaie come il collegamento veloce Palermo-Catania-Messina, del nodo di Palermo e di Catania, l’elettrificazione della Linea Palermo-Trapani via Milo, il potenziamento della Palermo-Agrigento-Porto Empedocle, il collegamento con l’aeroporto di Trapani, e dell’aeroporto di Catania-Fontanarossa.

I restanti 6 miliardi saranno invece destinati alle infrastrutture stradali a finanziare ambiziosi progetti come la Ragusa-Catania e la Palermo-Agrigento.

Si tratta di un piano di investimenti che non ha precedenti e che conferma l’inversione di tendenza avviata con l’arrivo del MoVimento 5 Stelle al Governo. La Sicilia e il Mezzogiorno, dotate di infrastrutture efficienti, devono tornare ad essere capaci di attrarre investimenti e di essere protagonisti della ripresa economica del Paese.

Share
Back to top