La mia settimana #84

La mia settimana #84

La mia settimana #84 Vincenzo Maurizio Santangelo

Termina oggi un’altra settimana piena di tante attività e novità.

Da martedì, infatti, sono ufficialmente un nuovo membro effettivo della Commissione Affari Costituzionali del Senato.
Si tratta di una Commissione che riveste un ruolo molto importante nell’intero processo legislativo per la competenza sulle riforme costituzionali e su altre rilevanti materie come la sicurezza pubblica, gli enti locali, l’immigrazione, la legge elettorale, le regole e il funzionamento dei partiti. Tutti temi che ho seguito nel corso dell’incarico di Governo come Sottosegretario per i rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta.

I mesi trascorsi in 8° Commissione Lavori pubblici sono stati molto intensi. Abbiamo lavorato tanto sul disegno di legge delega per il riordino del settore del trasporto aereo, giungendo quasi a conclusione dell’esame in Commissione. La scorsa settimana ho presentato alcuni emendamenti che se approvati risulteranno molto utili per orientare l’azione del Governo alla creazione di reti aeroportuali a gestione unitaria, in grado di tenere conto delle caratteristiche dei singoli scali e di favorire lo sviluppo strutturale del territorio, soprattutto nel Mezzogiorno.
Il nuovo incarico non mi impedirà di continuare a seguire con massima attenzione e interesse l’iter di questo fondamentale disegno di legge, fino alla sua definitiva approvazione.

Nella seduta della Commissione Affari costituzionali di martedì abbiamo esaminato il Documento che proroga fino al termine della Legislatura le funzioni della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e la violenza di genere, istituita con delibera del 16 ottobre 2018.
Un organo che sin da subito ha assunto un ruolo importante nella conoscenza delle reali dimensioni del fenomeno del femminicidio nel nostro Paese, al fine di verificare gli strumenti normativi vigenti a tutela delle vittime e tracciare un percorso di complessivo riordino della relativa normativa.

Sin dall’inizio della Legislatura abbiamo avviato un percorso per tutelare concretamente tutte le vittime di violenza di genere. Il primo passo è stato fatto con l’approvazione del Codice Rosso e adesso intendiamo continuare con la proroga delle funzioni di questa Commissione di inchiesta.
Il percorso intrapreso dovrà condurre, oltre che alla repressione di questi orrendi delitti, alla promozione di una nuova cultura basata sull’affetto, il rispetto e la cura che rendano tutte le donne finalmente libere di vivere.

Sempre nel corso della seduta di martedì si sono svolte in Commissione le audizioni informali su alcuni disegni di legge costituzionali trattati congiuntamente poiché tutti accomunati dall’obiettivo di prevedere l’effettiva tutela dell’ambiente, dell’ecosistema, delle biodiversità e degli animali. L’ambiente rappresenta la nostra prima stella. Con questa legge intendiamo tutelarlo inserendolo espressamente tra i principi fondamentali della nostra Costituzione.

Mercoledì mattina in Aula abbiamo votato le mozioni sui viaggi della memoria. Un tema che ha chiaramente trovato la massima condivisione di tutta l’Assemblea con la richiesta unanime al Governo di attivarsi per promuovere, adottare, sostenere anche a livello economico, tutti quei luoghi, quelle istituzioni e quei percorsi educativi dedicati all’antisemitismo e alla memoria della Shoah.

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre”.

Nel pomeriggio, con il voto del Senato, è stato definitivamente approvato il disegno di legge contenente disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura.

Un provvedimento che contiene tante importanti misure come l’istituzione di un Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura che individuerà le priorità e il coordinamento degli interventi in tutto il territorio nazionale, l’istituzione del premio annuale della città “capitale italiana del libro”, la digitalizzazione delle opere, l’istituzione della Carta della lettura destinata ai nuclei familiari economicamente svantaggiati e tanto altro.

Con l’approvazione di questa legge facciamo un ulteriore passo in avanti coinvolgendo scuole, pubbliche amministrazioni e altre istituzioni al fine di promuovere la lettura come mezzo indispensabile per lo sviluppo culturale del nostro Paese.

La giornata d’Aula di giovedì è stata dedicata all’esame e all’approvazione del decreto legge contenente misure urgenti per la banca popolare di Bari. Il provvedimento introduce anche importanti misure di sostegno al sistema creditizio del Mezzogiorno con l’intento di creare una banca di investimento per il Sud denominata Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale: un soggetto pubblico che avrà l’obiettivo di sostenere la crescita delle imprese e l’occupazione, al fine di ridurre il divario di sviluppo economico.

Mentre nel pomeriggio è intervenuto il Premier Giuseppe Conte, che ha risposto personalmente alle interrogazioni parlamentari, chiarendo in particolare gli aspetti riguardanti l’azione del nostro Governo su alcuni temi come infrastrutture, reddito di cittadinanza, green new deal e ricerca.

Anche il weekend è stato pieno di impegni sul territorio.
Venerdì, insieme al Viceministro Giancarlo Cancelleri, ho partecipato ai meetup di Trapani e Marsala. E a Marsala sono tornato anche sabato, in piazza Matteotti, per incontrare tanti attivisti e cittadini.
Sono state giornate di confronto e di informazione, con chi ha voglia di sapere cosa stiamo facendo e cosa continueremo a fare insieme!!

Share