Manovra, via libera incentivo per prof e ricercatori rimpatriati

Manovra, via libera incentivo per prof e ricercatori rimpatriati

Manovra, via libera incentivo per prof e ricercatori rimpatriati 1280 720 Vincenzo Maurizio Santangelo

E’ stato approvato l’emendamento a mia prima firma alla legge di bilancio sui cosiddetti “cervelli rimpatriati”. La misura è stata pensata con l’obiettivo di fare restare in Italia quei lavoratori con caratteristiche di eccellenza, docenti universitari e ricercatori, che hanno deciso di ritornare in Italia, favorendone il radicamento permanente e la natalità nel nostro Paese.

L’emendamento estende ai docenti e ricercatori rientrati in Italia prima del 2020 l’applicazione dell’incentivo al radicamento. Ringrazio i deputati M5S Giarrizzo e Alaimo, ideatori del testo dell’emendamento. Si tratta di un grande risultato frutto di un lavoro costante in cui, come MoVimento 5 Stelle, ci siamo spesi con grande impegno nell’ultimo anno e che adesso permette di superare la disparità di trattamento rispetto per i lavoratori rimpatriati che già godono di tali incentivi grazie all’emendamento a firma Giarrizzo presentato alla legge di Bilancio 2021.

Reputiamo fondamentale, quindi, che queste figure vengano trattate con equità e si rendano accessibili anche a loro i benefici riservati ai lavoratori del settore privato. Stiamo gettando le basi per un sistema che sarà fondamentale per creare le condizioni affinché i le nostre menti migliori possano restare in Italia senza essere costretti a fuggire all’estero.

Share
Back to top